chi siamo

archivio
NEWS
New

I Farmacisti Volontari entrano nella Protezione Civile. “Ora siamo una risorsa nazionale”
pubblicato il 04_06_2015
 Dall’8 maggio l’Associazione nazionale Farmacisti Volontari, nata su impulso della Federazione nazionale degli Ordini dei Farmacisti (Fofi) all’indomani del sisma dell’Aquila del 2009, è iscritta nell’elenco centrale della Protezione Civile. La presidente dell’Associazione e dell’Ordine di Cuneo, Enrica Bianchi, lo ha annunciato nel corso dell’assise di categoria FarmacistaPiù, dove è arrivato anche il saluto di Massimo La Pietra, responsabile del volontariato della Protezione Civile. “E’ un traguardo importante - ha spiegato  Enrica Bianchi - che premia non solo il lavoro sul campo che è stato svolto in questi anni, ma anche uno sforzo organizzativo non trascurabile. D’ora in avanti, in caso di calamità nazionale, anche i farmacisti volontari saranno attivati direttamente dalla cosiddetta Sala Italia”.

A FarmacistaPiù i Farmacisti Volontari hanno promosso un convegno che ha affrontato il tema della nutrizione con un’angolazione molto particolare, quella della gestione dei bisogni alimentari delle popolazioni colpite da catastrofi. “Un tema che ha suscitato un enorme interesse nell’uditorio, grazie alla trattazione della dottoressa Laura Rossi, nutrizionista dell’Istituto per la Ricerca sugli Alimenti e la Nutrizione di Roma e delegata italiana per il consiglio della Fao. Soprattutto operando in paesi radicalmente differenti dal nostro si scopre come anche le operazioni più semplici, come la ricostituzione del latte artificiale, possano diventare problematiche” ha spiegato Enrica Bianchi. La seconda parte del convegno ha invece affrontato, con il responsabile della Colonna mobile Luca Matteo Galliano, aspetti più direttamente legati all’operatività sul territorio nazionale. fonte quotidiano sanità


credits